Inaugurazione della mostra al Mercato Ittico con il patner ufficiale “Guidotti per l’Arte” Fredy Luciani: “Omaggio alla gente di mare” La vita dell’artista raccontata in conferenza stampa dall’architetto Antonio De Felice

TERMOLI -  L’appuntamento è per questa mattina alle 11 e certamente passerà alla storia la mostra “Omaggio alla gente di mare” dell’artista Fredy Luciani con il patner ufficiale “Guidotti per l’Arte”.
Personaggio della cultura italiana e internazionale Fredy Luciani ha un grandissimo estimatore nell’architetto Antonio De Felice  che è anche l’autore della locandina ufficiale dell’avvenimento.E proprio De Felice, durante una conferenza stampa, ha tracciato la sintesi della vita artistica di Fredy.
“L’amico Fredy Luciani sicuramente è un artista (lo hanno conosciuto tantissimi critici d’arte e tra questi Vittorio Sgarbi e Achille Bonito Oliva, ed artisti: da Ibrahim Kodra alla figlia di Picasso “Paloma), sicuramente è un artista internazionale e le sue opere sono state esposte in tutte le capitali del Mondo, come molti giornalisti hanno elencato nelle loro recenzioni.
Prima di dire qualcosa su Fredy faccio una premessa: 1) Nel 1992 a New York, da architetto, sono andato alla ricerca di un Centro Espositivo ritenuto dalle riviste specializzate “Il più grande del Mondo”, realizzato (tutto tubi di acciaio e cristalli) dall’architetto cino – americano Pei Ieoh Ming (1917).
Questo professionista (Premio Pritzker 1983) aveva già realizzato il famoso Museo di Washington e che divenne famosissimo con la realizzazione della Piramide di Vetro del grande Louvre di Parigi.
Ero curiosi di visitare questo grandioso ediificio per esposizione di opere d’arte (capace di ospitare 85.000 visitatori).
Sono rimasto “sconvolto” quabdo in questo immenso spazio del Jacob K.
Javilis center “Expo Arte” ho trovato alcune opere di Fredy Luciani da Termoli (Italia); Fredy vi ha esposto anche nel 2005.
2) Nel 2005 Fredy Luciani viene “invitato” dal Direttore del Dipartimento di cultura di Shariah (Emirati Arabi), che l’UNESCO ha proclamato Capitale della cultura Araba, ad esporre ad esporre delle opere.
3) Nel 2009 espone un centinaio dei suoi ultimi lavori nella Villa Campoleto di Ercolano.
Sono di nuovo “sconvolto” non perché si è organizzata una “personale” di Fredy da Termoli, con un bellissimo catalogo (della casa editrice Omnia Arte di Napoli) ma perché, da architetto, conoscevo lo “Scalone” della Villa Campolieto (sede di manifestazioni culturali) e sapevo anche che la struttura viene considerata opera dell’architetto Luigi Vanvitelli che è stato il progettista della Reggia di Caserta, il complesso più grandioso dell’Europa del settecento.
Fredy Luciani nasce alle [...]

Leggi tutto l'articolo