Incipit

Amo prendere il treno, vedere le persone salire e scendere a ogni stazione. Lentamente, di corsa... cariche di bagagli o con le mani in tasca. Avvolte in abiti più o meno eleganti o da qualche improbabile straccio. Tutte inseguite dai propri pensieri, nessuna apparentemente uguale all'altra. Proprio come nella vita: gente che va, gente che viene. Un treno dal quale, si sa, prima o poi tutti dobbiamo scendere. Non importa se viaggiamo in prima o seconda classe.
Mi piace osservare le persone per andare oltre la foto dell’apparenza. Mi piace immaginare da dove vengono e cosa hanno vissuto. Mi basta osservare un piccolo particolare per iniziare a viaggiare con la mente. La mia empatia prende forma.
Com’è strana la vita però! Persone che nascono con un'indole uguale possono diventare adulti diversi a seconda del contesto socio-culturale in cui crescono. Le persone non sono solo apparenza, ma contenitori di esperienze di vita e risultati di coloro che le hanno plasmate. Se non conosci i pos...

Leggi tutto l'articolo