Indonesia, salvi gli oltre 500 escursionisti bloccati sul vulcano

Roma, (askanews) - Sono stati portati in salvo gli oltre 500 escursionisti e le loro guide che erano rimasti bloccati su un vulcano di Lombok, in Indonesia, a causa di una frana provocata dal forte terremoto che ha colpito l'isola il 29 luglio.
Il sisma di magnitudo 6.4 e le scosse successive avevano provocato la caduta di tonnellate di roccia e fango, bloccando i sentieri del monte Rinjani.
Tra le centinaia di persone bloccate sulla montagna c'erano molti stranieri, tra cui francesi, tedeschi, olandesi, americani e thailandesi.
Le guide hanno trovato una via alternativa per la discesa, fino a un punto in cui sono potuti arrivare i soccorritori.
"La scorsa notte siamo riusciti a evacuare 189 escursionisti stranieri, 173 locali, 31 guide e 150 portatori, quindi in totale abbiamo messo in salvo 543 persone" ha riferito Muhdar, a capo della squadra dei soccorsi indonesiana, aggiungendo che "stanno tutti bene".
Nel terremoto che ha sconvolto l'isola sono morte almeno 16 persone, centinaia le abitazioni danneggiate.

Leggi tutto l'articolo