IndyCar - Mid Ohio, Gara: Franchitti resiste a Power e torna al successo

Seconda vittoria stagionale per Dario Franchitti, che si è imposto nell’Honda Indy 200 disputata sul circuito di Mid-Ohio.
Il pilota scozzese è riuscito a resistere negli ultimi giri agli attacchi di Will Power, partito dalla pole, e a conquistare il venticinquesimo successo tra CART e IndyCar.
Quello di Mid-Ohio è stato il terzo arrivo più ravvicinato della storia della IZOD IndyCar Series in una gara su stradale.
Il podio è stato completato da Helio Castroneves, mentre Alex Tagliani ha conquistato il miglior risultato stagionale chiudendo al quarto posto.
La gara prende il via con un leggero ritardo a causa di un problema tecnico alla trasmissione televisiva della Versus.
Power prende la leadership, mentre Takuma Sato supera alla prima staccata Franchitti per la seconda posizione e lo stesso fanno Castroneves e Ryan Briscoe, che superano Ryan Hunter-Reay e si portano in quarta e quinta posizione.
Dopo pochi giri però Franchitti supera Sato e Hunter-Reay supera Briscoe, mentre Tony Kanaan compie un’escursione fuori pista e retrocede in fondo al gruppo, decidendo di effettuare anche il primo pit stop.
Partito dalla quattordicesima posizione, Tagliani decide di uscire dalla sequenza dei pit stop e si ferma leggermente in anticipo rispetto al previsto, al giro 22.
Quattro giri dopo esce la prima caution della giornata in seguito ad un contatto tra EJ Viso e Justin Wilson mentre lottavano per il nono posto.
Tutti i piloti rientrano ai box, e così Tagliani e Kanaan si ritrovano ai primi due posti, mentre Franchitti riesce ad uscire davanti a Power.
Ai box si verifica un contatto tra Castroneves e Hunter-Reay che costringe il pilota americano ad una sosta ai box ulteriore per sostituire il musetto.
Al restart Sato, retrocesso dal terzo all’undicesimo posto, tenta un attacco a Scott Dixon ma finisce fuori pista provocando la seconda caution della giornata.
Anche la successiva ripartenza viene subito interrotta con le bandiere gialle, a causa della vettura di Jay Howard bloccata nella sabbia dopo un contatto con J.R.
Hildebrand.
Al nuovo restart Tagliani allunga su Kanaan, Franchitti, Power, Castroneves e Briscoe, mentre da dietro emergono Simona De Silvestro, sesta, e Bertrand Baguette, che supera Dan Wheldon e si porta al decimo posto.
Dopo pochi giri Kanaan rientra ai box per effettuare il suo secondo pit stop, consentendo a Franchitti di riavvicinarsi a Tagliani.
Il canadese è costretto ad effettuare l’ultimo pit stop con qualche giro di anticipo e a cedere cosi la sua leadership, ritrovandosi dietro [...]

Leggi tutto l'articolo