IndyCar - Sonoma: Dixon vince, Power non chiude il campionato

Scott Dixon ottiene la seconda vittoria stagionale imponendosi negli ultimi giri a Sonoma.
Il pilota neozelandese ha preceduto Ryan Hunter-Reay e Simon Pagenaud, che restano ancora in corsa per il titolo grazie anche all’errore di Will Power, che stava dominando la gara ed invece si è dovuto accontentare appena di un decimo posto.
Prove libere: Il più veloce nella prove libere è stato Hunter-Reay con il tempo di 1:17.715, tempo ottenuto nella sessione mattutina.
Nel pomeriggio invece il migliore tempo è stato fatto segnare da Helio Castroneves in 1:18.6582.
Qualifiche: Pole position per Power per la quarta volta negli ultimo cinque anni a Sonoma.
Il pilota australiano ha fatto segnare il miglior tempo in 1:17.4126, mentre entrambi i suoi compagni di squadra sono incappati in penalità per tagli di curva.
Juan Pablo Montoya ha così fallito l’ingresso nella top12, mentre Castroneves è sceso dalla seconda alla sesta posizione.
Prima fila quindi per Josef Newgarden, seconda per Dixon e James Hinchcliffe.
Gara: Power scatta bene dalla pole position, ma dietro di lui si scatena il caos.
Sebastien Bourdais tocca  Castroneves mandandolo addosso a Hinchcliffe e coinvolgendo anche Ryan Briscoe.
Bandiera gialla che esce immeditamente e dura cinque giri.
Al restart, Power guida davanti a Newgarden, Dixon, Hunter-Reay e Tony Kanaan.
Power imprime subito un gran ritmo, girando anche un secondo più veloce di tutti gli altri, mentre dopo una decina di giri qualcuno, come Graham Rahal, Justin Wilson e Pagenaud, sceglie di anticipare la prima sosta.
Power, Dixon e Kanaan si fermano al giro 18, Newgarden un giro dopo, e quando esce si ritrova dietro Dixon.
Al giro 29 Carlos Huertas si ferma lungo la pista e causa la seconda caution della giornata.
Rahal, Kanaan, Mike Conway e Takuma Sato ne approfittano per effettuare la seconda sosta.
Al restart al giro 36, Power scatta tranquillo, ma un contatto ancora tra Bourdais e Castroneves che coinvolge anche Sebastian Saavedra provoca una nuova caution.
Questa volta è il resto del gruppo ad approfittarne per effettuare la seconda sosta, così davanti a tutti si trova Kanaan, seguito da Conway, Briscoe, Rahal, Sato, Bourdais, Dixon, Power, Hunter-Reay e Newgarden.
Al restart al giro 39 Conway passa Kanaan, mentre dietro arriva l’incredibile errore di Power che finisce in testacoda e scivola in fondo al gruppo.
Conway alluna subito sul gruppo formato da Kanaan, Briscoe che poi si ferma al pit al giro 50, e Rahal.
I due inseguitori di fermano al giro 58, Conway tre giri dopo, perdendo [...]

Leggi tutto l'articolo