IndyCar - Texas: Prova di forza di Dixon

Seconda vittoria stagionale per Scott Dixon, che si impone nella Firestone 600 in programma sul Texas Motor Speedway.
Il pilota del Chip Ganassi Racing ha preceduto sul traguardo il compagno di squadra Tony Kanaan ed Helio Castroneves.
Al momento del via il polesitter Will Power scatta bene e mantiene la leadership prima di cederla a Simon Pagenaud al giro 8.
Alle loro spalle Kanaan e Castroneves cominciano una battaglia fianco a fianco per una ventina di giri per il terzo posto prima che il primo abbia la meglio.
La prima vettura a fermarsi al pit è Jack Hawksworth al giro 22, ed anche quando i leader si fermano dopo una quarantina di giri è comunque prima di quanto ci si aspettasse a causa del degrado delle gomme.
Dopo il primo pit stop Pagenaud mantiene la leadership, mentre alle sue spalle risale al secondo posto Juan Pablo Montoya.
Al giro 67 Kanaan riesce a portare al termine la sua risalita, passando Pagenaud e portandosi in testa.
Al giro 87 arriva la prima caution, provocata da alcuni detriti in pista.
Tutti ne approfittano per effettuare un nuovo pit, che vede Montoya rientrare in pista davanti a Castroneves, Kanaan e Dixon.
Al restart al giro 97 il colombiano mantiene la leadership, ma dopo un paio di giri comincia a perdere terreno scendendo fino al settimo posto, cedendo la testa della corsa prima a Kanaan e poi al giro 139 a Dixon.
Un'altra serie di pit stop comincia per i leader intorno al giro 135, al termine dei quali Dixon mantiene la leadership con 5.5 secondi di vantaggio su Kanaan.
Al giro Dixon doppia clamorosamente il polesitter Power, in difficoltà con la sua vettura.
Dietro risalgono molto bene sia Carlos Munoz, Charlie Kimball e soprattutto Ryan Briscoe, che si danno battaglia per un posto nella top 5.
L’ultima serie di pit stop arriva ad una ventina di giri dalla fine.
Marco Andretti e Munoz decidono di evitare l’ultima sosta cercando di conservare il carburante necessario per arrivare alla fine, ma Dixon riesce comunque ad uscire davanti.
Nel finale anche Kanaan, Castroneves e Montoya li superano, ma i due piloti dell’Andretti Autosport riescono nel finale a resistere ad un forte attacco da parte di Kimball e concludono al quinto ed al sesto posto.
Ottavo chiude Briscoe davanti al compagno di squadra allo Schmidt Peterson Motorsport James Jakes, mentre la top 10 è completata da Gabby Chaves.
Gara disastrosa per Ryan Hunter-Reay che chiude solo diciottesimo, mentre Pagenaud e Power concludono rispettivamente all’11° ed al 13° posto.
In classifica Montoya mantiene la leadership a [...]

Leggi tutto l'articolo