Indycar - Dixon in pole a Motegi

Scott Dixon ha conquistato la pole position per la Indy Japan 300 che si disputerà sull’ovale di Motegi, e guadagna così un punto importante nella lotta per il titolo.
"Per me ormai è decisamente il momento di dare il tutto per tutto", ha detto Dixon.
"Avevamo bisogno del punto per la pole.
E' solo uno, ma aiuta sicuramente.
E' anche un bene per entrare in gara con maggiore fiducia.
L'anno scorso abbiamo dominato la gara ma non avevamo la strategia giusta e qualcun altro vinse.
Proprio per questo abbiamo avuto modo di provare a continuare a spingere, ma farlo in modo da non consumare troppo e ritrovarci nella stessa situazione dell’anno scorso.
Il primo passo è fatto.
Speriamo di poter continuare in questa direzione.
Ma abbiamo ancora 32 punti da recuperare da Ryan.
Sono tanti punti, a meno che non abbia una brutta giornata." Il pilota neozelandese sarà affiancato in prima fila da un sorprendente Mario Moraes, che conferma la sua crescita conquistando la prima fila per la prima volta in carriera.
"Abbiamo una macchina molto buona sugli ovali, e anche se questa è una pista difficile, ho avuto una buona macchina oggi", ha detto Moraes, che ha ottenuto il miglior risultato in carriera nell’ultima gara disputata, arrivando terzo al Chicagoland Speedway.
"Abbiamo lavorato duramente per tutta la stagione.
Sono felice per questo risultato.
Sarà una gara lunga, faremo qualche piccolo cambiamento e mi sento fiducioso perché abbiamo già una macchina veloce, quindi speriamo di ottenere un buon risultato." In seconda fila partiranno gli altri due contendenti per il titolo, il leader della classifica Ryan Briscoe e il secondo in classifica Dario Franchitti.
"Penso che la nostra macchina sia migliore per la corsa che per le qualifiche", ha detto Franchitti.
"Briscoe dovrà tenere d’occhio quello che stiamo facendo.
Dobbiamo andare là fuori e colmare il divario di punti.
Faremo del nostro meglio." Il vincitore dell'anno scorso Danica Patrick partirà dalla sesta posizione, dopo essersi qualificata in mezzo al duo del Newman Haas Lanigan Racing Graham Rahal (quinto) e Oriol Servia (settimo).
"La macchina è migliorata molto durante le prove libere", ha detto Servia, al via della sua ultima gara della stagione, visto che ad Homestead sarà sostituito da Lloyd.
"Ho spinto sempre di più, ma mai al limite della vettura anche nell'ultimo giro, quindi sono abbastanza sicuro che potevo andare più veloce.
La cosa positiva è che domani ho 200 giri per raggiungere il massimo potenziale.
Penso di avere una grande macchina e [...]

Leggi tutto l'articolo