Indycar - Dominio Penske a Edmonton

Dopo aver dominato l’intero weekend, il Team Penske domina anche la gara ad Edmonton.
Will Power conquista la prima vittoria della sua carriera in Indycar, precedendo il compagno di squadra Helio Castroneves.
La tripletta, che sarebbe stata la prima dal 1994, è sfumata grazie a Scott Dixon, che si inserito in terza posizione e ha preceduto il terzo pilota di Penske, Ryan Briscoe.
"Questo è vicino ad essere un week-end perfetto, una pole position e una vittoria.
Sono davvero molto felice per i ragazzi", ha detto Power.
"Sono davvero contento di essere una parte del Penske Racing.
Non soffro la pressione.
Sto solo prendendo una gara alla volta e facendo del mio meglio.
Devo ringraziare Roger (Penske) per l'opportunità che mi sta dando.
Oggi è stato un grande giorno." Per Castroneves si è trattato invece del miglior risultato del 2009 su un circuito stradale.
"Quando è entrato nella nostra squadra, non abbiamo mai avuto dubbi che lui fosse un ottimo pilota e che avrebbe potuto darci una mano nel campionato", ha detto Castroneves.
"E' stata una vittoria meritata.
La squadra ha fatto un lavoro incredibile".
La terza posizione finale consente invece a Dixon di tornare in testa alla classifica.
Tony Kanaan ha invece subito ustioni sulle mani e sul viso a causa delle fiamme sprigionatisi durante un pit stop.
Il problema si è verificato al giro 34, quando il tubo del rifornimento è rimasto aperto dopo la sosta, inondando tutta la vettura e l’abitacolo.
Dopo pochi metri si sono così sprigionate le fiamme, ma il pronto intervento dei membri del Team Penske e del Panther Racing hanno permesso di spegnere le fiamme e aiutare Kanaan ad uscire indenne dalla macchina.
"Sono lieto distare bene, ma sono stati momenti di paura", ha detto il brasiliano.
"Devo ringraziare tutte i ragazzi delle altre squadre, Penske e Panther in particolar modo, e tutti coloro che mi hanno aiutato.
Ci diamo battaglia durante tutto il fine settimana, ma alla fine siamo una grande famiglia e quando qualcuno ha bisogno di aiuto c’è subito qualcuno pronto a dargli una mano.
Sono lieto di stare bene, ma avrei voluto finire la corsa.
E' un peccato perché stavamo facendo una buona corsa, in crescendo." Kanaan sarà valutato dai medici della Indycar in vista della prossima gara, in Kentucky.
Al via Power prende la leadership sui due compagni di squadra.
Dietro, una toccata tra Mike Conway e Raphael Matos rovina la gara di entrambi i rookie, che continueranno la gara ma molto attardati.
Dietro, un toccata con il compagno di squadra Tracy mette ko Mario [...]

Leggi tutto l'articolo