Indycar - Novità per il 2010, l'anello di Castroneves, la rinuncia della Volkswagen

In questi giorni si è svolta all’Indianapolis Motor Speedway una due giorni di incontri che sono serviti a definire le linee guida per la stagione 2010 della IZOD IndyCar Series e della Firestone Indy Lights, oltre che per le visite mediche di rito per tutti i partecipanti.
Brian Barnhart, presidente della sezione competizioni della Indy Racing League, ha svelato alcune novità regolamentari.
Innanzitutto saranno abolite le quattro diverse opzioni per la miscela di carburante dalle vetture.
Resterà solo la posizione "giallo" da utilizzare durante i periodi di caution.
"Squadre e piloti potranno ancora risparmiare carburante e possono sviluppare la loro strategia, ma invece di avere un dispositivo meccanico per fare questo dovranno farlo solo usando il loro piede destro", ha detto il direttore tecnico della Indy Racing League Les Mactaggart.
"Se i piloti vogliono risparmiare carburante potranno farlo controllando l'acceleratore, e in questo modo i push-to-pass saranno più efficaci perché si avranno a disposizione più cavalli.
L’obiettivo è quello di cercare di dare ai piloti più possibilità di scelta." Il push-to-pass della Honda, aggiunto nella gara al Kentucky Speedway nel mese di agosto 2009, è confermato.
Esso fornisce ai piloti un surplus di potenza per qualche secondo, attivando un pulsante sul volante.
Per le gare sui circuiti stradali verrà introdotto un sistema di retromarcia, attraverso un kit fornito dalla Xtrac.
"Ogni anno cerchiamo dei nuovi aggiornamenti per le nostre macchine", ha detto il direttore tecnico della IZOD IndyCar Series Kevin Blanch.
"Questo nuovo sistema non renderà nessuna delle parti obsolete, si dovrà solo aggiungere il nuovo kit.
Sarà posizionato in modo che quando si opererà sul cambio esso non interferirà." Inoltre, sarà introdotto un nuovo poggiatesta studiato e testato dagli ingeneri della  Indy Racing League, che ridurrà del 67 per cento il rischio di lesioni quando la testa sbatte all‘indietro dopo un impatto, grazie alla presenza di una schiuma che ne attutisce il colpo.
Un pacchetto di riduzione costi per il leasing dei motori  Honda verrà introdotto per permettere alle squadre la possibilità  di risparmiare sul budget dell’intera stagione e per la 500 Miglia di Indianapolis.
Per la gara dell’Indiana saranno offerti due diversi pacchetti, uno "lungo" che comprende 800 miglia di prove e qualifiche, il Carb Day e la gara, per 150.000 dollari (l'anno scorso erano 225.000).
Un nuovo motore per Carb Day e gara sarà disponibile per 60.000 dollari.
Un [...]

Leggi tutto l'articolo