Infinito

Noi siamo Infinito.
E’ così? Lo sa, tutta quanta la mia generazione. Ne dubita. Lo spera.
Cerca quell’attimo, quella frazione di secondo in cui allarghi le braccia, tra la musica e l’ebrezza di una pista gremita da ragazzi che sai vivere la tua stessa vita.
Lo sai, in fondo, sono come te: hanno gli stessi sogni, le stesse ansie, la stessa fame.
Hanno ciò che non hanno chiesto e soffrono la carenza di ciò che gli sarebbe indispensabile.
Mentre la musica percuote e culla, e sulle facce al neon colorato vedi quel sorriso di speranza, la lancetta dell’orologio corre, e tutti vorrebbero che in qualche modo si arrestasse.
Sono le due del mattino, le tre, le quattro. Tra poco sorgerà l’alba grigia e fredda di marzo ed il cinguettio degli uccelli ti accompagneranno dentro al tuo letto, al sonno, acquietando il terrore di una vita di quieta disperazione.
Ma prima cos’era, tra una canzone e una risata? Era la ricerca della gloria, dell’amore e della grazia, a fare a gomitate per liberarsi...

Leggi tutto l'articolo