Influenza di tipo A, E, B e C

Informazioni e causa dell'influenza di tipo A, E, B e C Generalmente l'influenza è un sintomo dovuto da un agente eziologico - virus (RNA) che causa sintomi influenzali: tosse; febbre; raffreddore.
Tal volta però la situazione si può complicare quando una persona ha già segni clinici abbastanza gravi come per esempio: miocardite; osmosi intestinale; segni precedenti di ictus .
Quando un paziente ha la carica influenzale (A o B) non dovrà assolutamente assumere antibiotici ( farmaci conto batteri) e ne qualsiasi forma di sostanza farmacologica, che potranno sorgere gravi segni come: bronchiti; sinusite (cronica o acuta) ; tracheite ; fibrillazione atrio-ventricolare; versamento pleurico (polmone DX o SX ).
La patogenicità è svariate per le differenze immunità (linfociti T e B; plasmacellule ---> immunoglobulina "Y" di ogni soggetto e quindi si consiglia di far finire il decorso senza l'ausilio degli antibiotici (dura 5 - 7 giorni dopo il periodo finestra di 24h!.
FEBBRE: qualora la febbre si innalzi bisogna togliersi gli abiti, qualora si avessimo 3 maglie, per motivi della dispersione del calore e bere tanto per aiutare la diuresi e soprattutto controllare che il mercurio del nostro termometro sia semper al soliti livello (se si hanno sbalzi di temperatura bisogna riguardarsi con attenzione ì).

Leggi tutto l'articolo