Ingegneria... secondo Nonciclopedia!

Navigando su internet mi sono imbattuto nell'impietosa descrizione dell'Ingegneria di NonCiclopedia...
Fatevi due risate...
perchè noi ingegneri siamo talmente superiori che ci piace anche prenderci in giro! ;-)   L'ingegneria è un comune disordine genetico simile al daltonismo, ed è comune fra i maschi.
I sintomi dell'ingegneria includono: Caduta prematura dei capelli Scarsa coordinazione fisica Crescita muscolare negativa Inabilità nell'utilizzo di virgole Utilizzo spropositato di termini tecnici Ignoranza ottusa sulle elementari regole alimentari Tendenza a esprimersi mediante percentuali ("Vieni al cinema?" "Al 90% sì!") Tendenza a esprimersi utilizzando linguaggi di programmazione Aumento del coefficiente di sarcasmo per unità di peso Incapacità di spiegare un concetto semplice in modo semplice E di conseguenza...incapacità di insegnamento Propensione a portare orribili camicie dentro ai pantaloni Incapacità di formulare battute che facciano ridere la gente Stitichezza e attacchi d'ira verso i frequentanti di facoltà umanistiche, che i laureandi in ingegneria ritengono inferiori e indegne di nota Propensione all'odio nei confronti degli architetti, accusati di essere ricercatori del "bello e inutile/infattibile" Diffusione Il più grande mistero riguardante l'ingegneria è che per lungo tempo si ignoravano i motivi della sua rapida diffusione.
Nel diciannovesimo secolo Charles Darwin scoprì che gli ingegneri riuscivano a riprodursi tramite un processo asessuato simile alla mitosi.
Questo spiega il perché gli ingegneri riescono a riprodursi in assenza di femmine.
Piano di cura Non ci sono cure per il trattamento definitivo dei sintomi dell'ingegneria.
Le terapie temporanee includono la somministrazione di loperix e formaggini.
Una cura alternativa è in fase di ricerca presso l'università di Pripyat, e consisterebbe nell'ascolto forzato di canzoni di Mino Reitano.
Ci sono purtroppo molte controindicazioni che ne escludono l'uso.
La più accreditata consiste in una terapia quinquennale in cui i pazienti si sottopongono a ripetute sessioni di carica-scarica di informazioni di dubbia utilità all'interno della mente.
La terapia è in genere strutturata come segue: Primo anno Analisi: familiarizzare con la Matematica, imparare ad analizzare gli insiemi vuoti e dimostrare che Fisica: Guardare dei punti senza massa che cadono e che sbattono.
Inglese: Imparare la pronuncia di 'scheduled' o 'infrastructure'.
Elettromagnetismo: Produrre campi magnetici con bacchette di vario genere.
Disegno tecnico: imparare a [...]

Leggi tutto l'articolo