Inizia l'avventura

  15/02/2013   Avrei voluto scrivere qualcosa in questi giorni ma era difficile perchè le notizie erano frammentarie e le certezze poche quindi, diciamoci la verità, la voglia di sorridere, almeno interiormente non c'era...poi all'esterno si DEVE fare buon viso a cattivo gioco.
Tornando a noi in questi giorni si sono ripetute le visite in clinica, TAC torace addome per fortuna negativa, vari esami del sangue e colloqui di varia natura in cui mi è stata spiegata la terapia che dovrò seguire per la rimozione del BASTARDO.
Ieri, giorno di San Valentino, invece di essere in giro con la moglie magari in un centro benessere ci siamo dunque recati di primo mattino in clinica dovo, dopo il solito prelievo mi è stato messo un PICC, un particolare tipo di catetere venoso centrale profondo semipermanente che partendo da una vena profonda del braccio destro arriva vicinissimo al cuore...il che significa che attualmento ho un tubetto di silicone di circa 41 cm che scorre all'interno di una vena nel mio corpo.
Tramite questo tubetto ieri mi è stato infuso il primo ciclo di chemioterapia (ne dovrò fare 3 distanziati di 21 giorni l'uno dall'altro) per far ridurre la massa tumorale prima che mi possza essere asportata chirurgicamente...quasi 4 ore di flebo di vari farmaci inclusi 2 siringoni di liquido rosso..per ora non avverto ancora i classici sintomi post chemio ma non dovrebbero tardare ad arrivare.
  A presto, stay tuned

Leggi tutto l'articolo