Inizia la preparazione degli Zingari...

MR.
PETRELLA: "GLI ZINGARI DELL'ANCHE NO NON TEMONO NESSUNO " Ieri è stato il mio giorno fortunato: Aggirandomi per le vie di San Nicola la Strada(CE) ho scorto Mr.
Petrella che, munito di cappello e grossi occhiali da sole, evidentemente voleva restare nell'anonimato.
Quando ha capito di essere stato scoperto si è avvicinato cordialmente e mi ha concesso una speciale intervista che di seguito riporto per tutti voi amanti di questa splendida realtà Casollese.
"Allora Mr.
Petrella, come procede la preparazione estiva degli Zingari ?" Mr Petrella: " Sono molto soddisfatto dei miei ragazzi; hanno capito che ci aspetta un lungo campionato, squadre importanti che non ti concedono nulla ed è quindi fondamentale badare alla forma fisica per riuscire a lottare su ogni pallone" "Praticamente sta mettendo paura ai suoi ragazzi?" Mr Petrella: "Gli Zingari dell'anche no non temono nessuno; quello che posso dire è che rispettiamo gli avversari....
cosa ben diversa." "Molti le contestano di guardare troppo alla tattica e di sfruttare poco le giocate dei singoli" Mr Petrella: " Chi ha detto questo evidentemente non ha mai visto giocare le mie squadre: io chiedo solo che i giocatori si muovano in campo senza guardare dove sta la palla; se tutto funziona bene la palla se la ritroveranno fra i piedi e davanti al portiere conta molto essere forti tecnicamente" "Cosa pensa del suo omonimo difensore Petrella? C'e' per caso della parentela fra di voi?" Mr.
Petrella (ridendo):" Sono in tanti a fare questa battuta....ma è solo una buffa combinazione...ho grossa stima di Petrella perchè in passato ha dimostrato  di essere un roccioso difensore; dopo problemi al menisco che lo hanno fatto penare, ora ha acquistato una discreta forma fisica; quello che gli serve è migliorare la parte aerobica ...sono sicuro che quanto prima potrà esserci davvero utile".
"Allora che dire...in bocca al lupo!!" Mr Petrella (sorridendo): " Grazie mille...e mi raccondando: venite a vederci; ci sarà da divertirci!"                                                                                                                                                    L.
Petrella

Leggi tutto l'articolo