Innocenzi, Bankitalia crede in Carige

(ANSA) – MILANO, 3 OTT – Nell’incontro in Banca d’Italia di venerdì scorso “ci è stato presentato un sentiero difficile ma siamo stati incoraggiati: anche in Bankitalia credono nella nostra Banca”.
Lo ha scritto in un messaggio ai dipendenti l’amministratore delegato di Banca Carige, Fabio Innocenzi che, insieme al presidente Pietro Modiano e alla vicepresidente Lucrezia Reichlin, ha avuto un incontro con i vertici di Via Nazionale.
Parlando della performance in Borsa “abbiamo avuto un andamento molto difficile – ha scritto Innocenzi – In parte atteso, perché riconducibile alla sistemazione dei pacchetti azionari che erano stati acquisiti nei giorni precedenti all’Assemblea dei soci (scambi per circa il 10% del capitale).
In parte inatteso e derivante dalla reazione dei mercati al provvedimento”, cioè la nota di aggiornamento al Def, “adottato dal Governo”.
Innocenzi ha poi detto di aver esaminato “le operazioni straordinarie”, in particolare “la cessione dei crediti Utp, la cessione di Creditis e l’emissione del bond subordinato”.