Inter-Manchester Utd 0 a 0

INTER, PIU’ OMBRE CHE LUCI   Ieri sera si è disputata allo Stadio Meazza in San Siro l’andata del tunro di Champions che ha visto in campo l’Inter contro gli inglesi del Manchester United.
Il risultato finale è stato 0 a 0, ma il pari a reti bianche dice molto poco sulle dinamiche del match.
Nel primo tempo i red devils sono stati nettamente superiori ai nerazzurri sul piano del gioco, una supremazia che si è tradotta in numerose occasioni da rete con San Julio Cesar che ha parato anche l’impossibile.
Quella della prima frazione della partita è stata un’Inter che ha deluso, che non ha rispettato le attese, che ha giocato male.
Nel secondo tempo qualcosa è cambiato, all’inizio l’Inter è emersa, poi il match si è riequilibrato.
Insomma, più ombre che luci, anche se resta ancora da giocare il ritorno, in terra inglese.
Il Manchester spaventa l'Inter ma alla fine il risultato non si sblocca.
Finisce zero a zero il tanto atteso big-match di Champions tra nerazzurri e red devils.
Il primo tempo è nettamente a favore degli uomini di Ferguson che con un Cristiano Ronaldo devastante sfiorano il gol in almeno quattro occasioni nitide, con Julio Cesar che salva il risultato.
Nessun tiro invece dalle parti di Van der Sar, gravemente insufficiente la prova dei due attaccanti Ibrahimovic e Adriano.
Nel secondo tempo la musica cambia.
Mourinho toglie Rivas, schierato un po' a sorpresa e inserisce Cordoba.
L'Inter diventa più compatta e mette fuori la testa dalla propria metà campo.
Il Manchester non mantiene i ritmi del primo tempo e l'Inter costruisce meglio il gioco pur senza finalizzare.
Nel dopopartita Mourinho si dice soddisfatto del risultato: «Possiamo andare all'Old Trafford a giocare la nostra gara, senza l'incombenza di dover per forza rimontare un gol».
Soddisfatto anche Ferguson, che non risparmia una mezza frecciata al collega portoghese: «Sono certo che Mourinho ha giocato la partita che voleva e ha ottenuto il risultato che voleva».
Male anche l'altra italiana impegnata questa sera.
La Roma è stata sconfitta ad Highbury dall'Arsenal: per i gunners decisiva la rete di Van Persie su rigore. Per il ritorno appuntamento al 10 marzo.
Non sarà facile, ma con uno sguardo ottimistico il non aver subito gol in casa – che sarebbero valsi doppio – può essere considerao un vantaggio, ma per passare, in Champions serve un’altra Inter, con un altro atteggiamento e con un’altra mentalità.
Sono state discusse anche alcune scelte di Mourinho che sono sembrate errate sin dal primo minuto: Rivas [...]

Leggi tutto l'articolo