Inter, i problemi di Mancini: Kondogbia e Perisic, dove siete?

L'inizio di stagione dell'Inter resta sorprendente e per molti versi anche inaspettatto, nonostante il pesante crollo contro la Fiorentina nell'ultima giornata di campionato.
I nerazzurri sono ancora in testa alla classifica e dovranno dimostrare contro la Sampdoria la voglia di cancellare la sconfitta contro la Viola.
In questo primo momento di difficoltà della stagione, Roberto Mancini ha bisogno degli uomini chiave della squadra.
Le risposte dovranno arrivare soprattutto dai nuovi acquisti, arrivati a Milano proprio per non percorrere le tracce del passato e per portare qualcosa di nuovo.
Due, in particolare, sono stati i colpi del mercato estivo interista, e non a caso i più costosi.
Mettendo da parte Stevan Jovetic, arrivato in prestito con obbligo di riscatto, le casse nerazzurre si sono prosciugate per gli acquisti di Geoffrey Kondogbia e Ivan Perisic.
Sono senza dubbio anche i giocatori che hanno più trovato difficoltà in queste prime sei partite, lasciando intravedere solo a tratti il loro potenziale.
Insomma, non si è ancora visto cosa potranno diventare nel momento in cui saranno perfettamente integrati nell’impianto studiato da Mancini, ma anche adeguatamente ambientati in un calcio e in un paese tutto nuovo.
Entrambi, volendo cercare delle scusanti, sono stati impiegati per il momento fuori ruolo.
Il centrocampista francese occupa il ruolo di interno, mentre sia con il Monaco che con il Siviglia ha sempre svolto il ruolo di diga davanti la difesa in una mediana formata da due uomini.
Per Ivan Perisic il discorso è ancora più valido, visto che Mancini gli sta facendo sudare l'adattamento italiano.
Sia al Borussia Dortmund che al Wolfsburg, il croato ha sempre agito da esterno offensivo di sinistra.
Per adesso, invece, è stato impiegato come trequartista e addirittura da tornante di destra contro la Fiorentina, con troppo responsabilità difensive.
E poi la diversa preparazione fisica e l'impatto della serie A sono senz'altro da tenere in considerazione.
D'altronde l'Inter non può fare altro che aspettarli, il campionato è cominciata da appena un mese.
Spetta a Mancini 'sgrezzare' Kondogbia e Perisisc, diamanti che ancora non brillano.

Leggi tutto l'articolo