Internet day

  Internet in Italia compie trent’anni, auguri! "Il 29 e 30 aprile 2016 si celebra l’Internet day.
Trent'anni fa, ci collegavamo a Internet per la prima volta.
30 aprile 1986: un gruppo di ricercatori del Centro di Calcolo del Cnr di Pisa inviò un segnale che arrivò a Roaring Creek, in Pennsylvania, Stati Uniti.
Nessuno lo può ricordare, perché fu un evento pressoché tecnico e ristretto a pochi addetti ai lavori.
Eppure segnò l'inizio della “società dell'informazione”.
Gli over 30 di oggi invece forse ricordano ancora la prima navigazione, lentissima.
E il rito del modem 56K da attaccare alla presa telefonica.
I sibili metallici dell'avvio.
Trent'anni dopo, ecco tutte le curiosità che hanno portato al grande evento.
La prima pagina web   La prima pagina web è ancora online, a questo indirizzo: Il primo sito spiega che cosa è il World Wide Web.
Finì online il 6 agosto 1991: venne creato da Tim Berners-Lee e Robert Cailliau, da un computer NeXT, al Cern di Ginevra, che fungeva da server.
Poche pagine collegate ai pc del centro di ricerca.
Ma da lì cominciò tutto.
  La prima mail   La mandò a se stesso Ray Tomlinson, nel 1971.
È l'inventore della chiocciolina “@”, per identificare un indirizzo e-mail.
“Il primo messaggio non fu proprio memorabile...
probabilmente era qualcosa di simile a QWERTYIOP (le prime lettera della tastiera del pc in alto a sinistra)”, ha commentato qualche anno dopo.
Quando diventò “di tutti”   Nell'aprile del 1993: anno in cui uscì Mosaic, il primo browser ideato da Marc Andreessen.
Qualche giorno dopo, il Cern rinunciò a ogni diritto d’autore su internet, rendendo la rete di pubblico dominio.
La società di Mosaic prese il nome di Netscape Communication e creò il primo browser commerciale, Netscape Navigator, nel 1994.
Microsoft installò Internet nel 1995 grazie al sistema operativo Windows 95.
Il boom in Italia avvenne proprio con quest'ultimo.
Cominciò a diffondersi in biblioteche e università.” Be’ trent’anni fa io ancora non usavo il pc, la mia avventura inizia con il primo pc nel 2001 e i primi collegamenti alla rete con il vecchio modem esterno 56k, lentissimo a confronto alla banda larga e l’adsl odierne.
Certo è che internet ha rivoluzionato la nostra vita, dal leggere un giornale, consultare l’orario dei treni, rapportarsi con l’amministrazione pubblica, iscrivere i figli a scuola, acquisti online, operazioni di home banking, dichiarazione dei redditi,  impossibile ormai farne a meno.
E chi non ricorda i primi passi nel web? La [...]

Leggi tutto l'articolo