Intervista a Tony Blair. La religione ha un ruolo centrale e unico nella società e per il suo sviluppo

«Fai quel che vuoi - mi diceva la mia bisnonna - ma non sposare una cattolica.
Esattamente ciò che poi ho fatto, temo»   di Giulia Galeotti Un gentiluomo.
Oltre a essere un protagonista degli anni recenti e, probabilmente, della scena internazionale dei prossimi anni, Tony Blair è un gentleman.
Educato, sorridente, cortese come pochi sanno ormai essere (specie se loro-sono-loro e tu-sei-tu).
E così, non solo potrai raccontare ai tuoi nipoti che il direttore in una telefonata di fine estate ti ha mandata a intervistare colui che, tre volte rieletto a Downing Street, ha ricevuto una standing ovation l'ultimo giorno in Parlamento in un Paese celebre per la sua compostezza, ma che quel qualcuno, incontrandoti davanti al registratore, ti ha fatto molte domande su chi sei e cosa fai.
Tony Blair curioso di sapere dove hai imparato l'inglese e di cosa ti occupi:  davvero sorprendente.

Leggi tutto l'articolo