Invasion, recensione di Biagio Giordano

Invasion, di Oliver Hirschbiegel, con Nicole Kidman, Daniel Craig, Usa, anno 2007, genere fantascienza, durata 96 minuti.
Non è un remake dell' Invasione degli ultra corpi, bensì un film culturale con messaggi del tutto diversi, leggibili tra le righe visive della scrittura metaforica del film. Il messaggio principale riguarda l'effetto di senso che scaturisce da una infezione virale proveniente dallo spazio, in grado di trasformare le persone colpite in esseri particolari, caratterizzati da una vita più vegetale che pulsionale, simile a un albero, una vita che appare come lunga e priva di ansie, capace di suscitare nello spettatore nuove immagini di felicità, dopo essere passato dal disgusto che in un primo momento provoca la estrema diversità dell'altro quando spodesta improvvisamente la normalità.
I colpiti dal virus accettano volentieri il loro nuovo stato, pur andando incontro a un vivere socialmente disorganizzato, muovendosi come zombi tra le rovine del mondo che essi stessi han...

Leggi tutto l'articolo