Ipotesi di complotto, recensione di Biagio Giordano

Ipotesi di complotto, di Richard Donner, con Mel Gibson, Julia Roberts, Patrick Stewartanno, anno 1997, genere thriller, Usa, 135 minuti.
Jerry Fletcher (Mel Gibson), è un Taxista socievole che ama parlare a lungo con i clienti, ma lo fa stranamente, usando metafore, simboli, similitudini, retoriche che hanno a che fare per lo più con la sua misteriosa situazione esistenziale. Quest'ultima risulterà allo spettatore, via via che il film narrativamente si struttura, molto problematica, dalle cause oscure, situata nel contesto di uno sfondo logico che il gioco ellittico, tipico del cinema, rende illeggibile fin verso il finale.
Jerry alla guida del suo Taxi a volte si distrae, proprio per la sua incontenibile verbosità, rischiando gravissimi incidenti.
Egli ama raccogliere informazioni minute attraverso i giornali per mettere in relazione logica certi fatti e situazioni politiche apparentemente isolate. Un lavoro che lo porta a prevedere fenomeni nel mondo impressionanti, come complotti o...

Leggi tutto l'articolo