Ipotesi di una sconfitta di Giorgio Falco

Ipotesi di una sconfitta di Giorgio Falco è un romanzo autobiografico sul disadattamento al mondo del lavoro, una lunga ed incessante narrazione di ruoli e aziende che si accumulano per confluire in un'unica realtà intrisa di poteri, fatiche e valori senza senso. 
Avevo lasciato l'università alla disperata ricerca di qualcosa, ma il mondo del lavoro era un'astrazione, la finzione assoluta che stavo vivendo, dagli esiti così reali. 
Tutto ha inizio dal lavoro del padre che negli anni Cinquanta lascia la Sicilia, arriva a Milano e viene assunto dall'Atm come autista di autobus. Talmente grato all'Azienda da sentirsi libero indossandone la divisa, non si scoraggia mai perché crede prima nell'azienda che in se stesso. Ama guidare nonostante la nebbia, il freddo, il traffico e gli incidenti. E quando diventa capo ufficio si ricava il tempo per un secondo lavoro. Sempre in anticipo, la mattina punta due sveglie e si fa artefice e vittima di rituali consolidati che gli garantiscono di essere ...

Leggi tutto l'articolo