Ipotesi interessante.

Quasi nessuno sa che uno dei movimenti più famosi della storia dell'arte è stato finanziato dalla Cia.
Parliamo dell'espressionismo astratto, questa la storia:....È un fatto poco noto nella storia dell’arte ma vero: il successo dell’Espressionismo astratto statunitense si deve (anche) alla Cia.
L’intelligence americana infatti, subito dopo la seconda guerra mondiale e in piena guerra fredda ha deciso di finanziare e promuovere molte delle espressioni culturali del nuovo continente.
Così dal jazz fino al cinema passando per l’arte, la Cia, sotto l’ufficio gestito dall’agente Tom Braden, elargiva denaro per portare a compimento progetti altrimenti difficilmente realizzabili.Lo scopo anche se non immediatamente intuitivo è sicuramente ingegnoso: cercare di far vedere la superiorità e la vivacità della cultura statunitense rispetto alla ben più austera cultura sovietica.
Se poi Jackson Pollock e compagni fossero veramente a conoscenza del progetto è impossibile saperlo ma difficile sareb...

Leggi tutto l'articolo