Iran, gli Usa sostengono dittatori

(ANSA) – ISTANBUL, 6 FEB – “Gli iraniani – compresi i nostri compatrioti ebrei – stanno commemorando 40 anni di progresso malgrado le pressioni degli Stati Uniti, proprio mentre Donald Trump lancia nuove accuse contro di noi al discorso sullo Stato dell’Unione.
L’ostilità degli Usa li ha portati a sostenere dittatori, macellai ed estremisti, che hanno solo portato rovine alla nostra regione”.
Lo scrive su Twitter il ministro degli Esteri iraniano Javad Zarif.
Gli iraniani festeggiano in questi giorni i 40 anni della rivoluzione islamica con i loro “compatrioti ebrei”.
Con questo riferimento Zarif replica su Twitter alle accuse di antisemitismo lanciate da Donald Trump nel suo discorso sullo Stato dell’Unione.
Il presidente americano ha detto che l’Iran “invoca la morte dell’America e minaccia il genocidio contro gli ebrei”, evocando la sparatoria dello scorso anno in una sinagoga di Pittsburgh, in cui morirono 11 persone.