Iron & Wine - "Weed Garden" (Sub Pop, 2018).

Alla lettera, "erbaccia maledetta". Senza particolari pretese, gli Iron & Wine riescono a fare bene tutto quello che ti aspetteresti dagli Iron & Wine. Un EP che nulla toglie e nulla aggiunge alla sempre promettente parabola avviata da Beam e compagni. Anche se, per fortuna, brani come la sognante Waves of Galveston riescono a sciogliere dubbi ed amarezze; un buon compromesso tra la coppia avvinta in "Ghost On Ghost" (acclamatissimo album qui in Fanzine della 4AD, 2013) e "Beast Epic" (uber-grammy awarded by Sub Pop, 2017): legno massello incornicia tristi ricordi d'estate e prepara l'ombrello alla pioggia battente di foglie d'autunno.
https://www.youtube.com/watch?v=z5Jwg561fR0

Leggi tutto l'articolo