Isis: Shamima ora promette di 'cambiare'

(ANSA) – LONDRA, 22 FEB – Shamima Begum, la 19enne ‘sposa dell’Isis’ londinese ricomparsa dal nulla in Siria, corregge il tiro dopo la revoca della cittadinanza britannica e, in una ennesima intervista, chiede “clemenza” al governo manifestando per la prima volta un’esplicita “volontà di cambiare”.
Shamima – fuggita a 15 anni per unirsi all’Isis con due coetanee di fede musulmana nate e cresciute come lei a Londra – si rivolge di nuovo a Sky dal campo profughi siriano dove ha appena dato alla luce un bambino, per implorare grazia.
“Chiedo di riesaminare il mio caso con un po’ più di clemenza nel cuore”, dice.
“Voglio cambiare”, aggiunge poi in risposta a una domanda, modificando i toni rispetto al rifiuto d’esprimere finora rimpianto per aver scelto lo Stato Islamico.
L’intervista arriva dopo che la sua famiglia ha annunciato di voler fare appello in tribunale contro la cancellazione della cittadinanza.
E che politici come Jeremy Corbyn o il Tory moderato Philip Lee hanno messo in dubbio il potere di revoca del passaporto.