Isole minori, oggi si fermano gli aliscafi Siremar. Ultimatum alla Regione di Ustica Lines e Ngi

Lipari - Oggi sciopero dei marittimi imbarcati sugli aliscaf Siremar in servizio da e per le isole minori di Sicilia.
L'agitazione è stata proclamata da Gesualdo Accardi della Federmar Cisal Sicilia.
In particolare si contesta alla società il mancato rispetto dell'orario di lavoro, previsto dal contratto collettivo di lavoro.
Gli aliscafi garantiranno le cose essenziali.  Le segreterie regionali della Fit, Filt e Uilt hanno proclamato lo stato di agitazione di tutti i marittimi Siremar perchè la società "ha licenziato un lavoratore che era gravemnete ammalato, mentre invece nella propria contabilità maniente cosulenti interni ed esterni che certamente costano di piu' rispetto a un marittimo licenziato".
In fermento anche le società private "Ustica Lines" e "Ngi". Gli armatori Vittorio Morace e Sergio La Cava hanno annunciato "di non essere più in grado di proseguire l’attività e quindi di avere  dato mandato ai legali di citare in giudizio l’istituzione regionale, annunciando al contempo il blocco dei  collegamenti se entro 8 giorni non verrà loro corrisposto il dovuto".
"I collegamenti con le isole minori sono a rischio sospensione nei prossimi giorni -  hanno affermato il segretario generale della Chil di Messina Lillo Oceano e il segretario di categoria, Pino Foti - le conseguenze non solo per la mobilità di persone e cose in piena stagione turistica saranno pesantissime, ma anche per i lavoratori del settore".

Leggi tutto l'articolo