Israele ai palestinesi di Gaza, 'Non vi avvicinate al confine'

In previsione della quarta ‘Marcia del ritorno’ prevista oggi, e appoggiata da Hamas, velivoli israeliani hanno lanciato questa mattina su Gaza volantini in arabo chiedendo alla popolazione di “evitare di avvicinarsi alla barriera difensiva”.
“Vi consigliamo caldamente – è scritto – di non partecipare ad atti di violenza contro le forze israeliane e di tenervi lontano dai terroristi.
Hamas vi usa come strumento per i suoi interessi.
I nostri soldati faranno tutto il necessario per bloccare attacchi o assalti”.
Appelli ricorrenti alla popolazione affinchè partecipi in massa alle dimostrazioni di oggi (‘Una giornata di collera in onore dei martiri e dei prigionieri’) sono diffusi da ieri dai minareti delle moschee.
Oggi, al termine delle preghiere del venerdì, autobus trasporteranno i fedeli dalle moschee fino al confine, a cinque luoghi di confronto con l’esercito israeliano.
Nel frattempo nelle strade si notano attivisti intenti a raccogliere pneumatici di grandi dimensioni a cui probabilmente si accingono a dare fuoco.
Dal 30 marzo, quando Hamas ha iniziato ad organizzare una ‘Marcia del Ritorno’ a ritmo settimanale, 35 palestinesi sono stati uccisi dal fuoco dei soldati, e altre centinaia sono stati feriti.
Nel frattempo una delegazione di Hamas è impegnata al Cairo in colloqui con responsabili egiziani.
Fra gli argomenti sul tavolo, le difficoltà registrate nella riconciliazione fra Hamas ed al-Fatah e la richiesta del presidente Abu Mazen di recuperare un controllo completo della Striscia di Gaza.