Istat: redditi e risparmi come il 1990

 Ancora una volta l’Istat – dichiara Pietro Giordano, Segretario Generale Adiconsum – rileva un calo del potere d’acquisto e dei risparmi, pericolosissimo per la stessa tenuta democratica del Paese.
Il disagio sociale in cui versa il nostro Paese  con 1.000.000 di licenziamenti nel 2012, unitamente ai 4.000.000 di cittadini italiani al di sotto della soglia di povertà, con retribuzioni che non reggono l’inflazione e un calo del potere d’acquisto comparabile a quello del 1990 rischia di esplodere, in assenza di interventi.
È tempo di finanziare gli ammortizzatori sociali  e di operare per una riforma fiscale che tagli le tasse in busta paga, soprattutto per gli scaglioni di reddito più bassi.
Irresponsabile  il “balletto” dei partiti cui gli italiani stanno assistendo.
Un “balletto” che non dà un Governo a questo Paese, rischiando di peggiorare ulteriormente le già critiche condizioni economiche e sociali delle famiglie.
I partiti smettano di guardarsi il proprio ombelico e affrontino responsabilmente le emergenze del Paese, non nascondendosi dietro a formule politiche e a schieramenti che rischiano di far sprofondare nel baratro milioni di cittadini italiani.

Leggi tutto l'articolo