It Feels So Good_3_Appena Rientrati

Forse al primo Festival Swing della Costa Blanca, appena conclusosi a Calpe, non c'erano molti Ballerini...
:-))) Però -con l'eccezione dei vostri due Tapini del Boogie- questi Ballerini erano tutti di ottimo livello: anzi, di fatto, in Pista c'erano solo campioni nazionali Spagnoli, Italiani, Tedeschi...
Campioni  Europei...
Campioni Mondiali...
Come dire: pochi, ma buoni! Le dinamiche Susi e Stefanie Huber sono state molto ospitali e gentili con noi, cercando in tutti i modi di metterci a nostro agio e di rimediare al fatto che questa prima edizione del Festival non poteva certo soddisfare le numerose attese che aveva generato.
Comunque, i pochi Ballerini presenti hanno capito perfettamente la situazione e si sono stretti intorno alle due volonterose ragazze, creando così un clima positivo, grazie al quale alla fine delle due Serate non è certo mancata l'allegria, mentre si scattavano le rituali foto di  gruppo, ci si scambiava gli indirizzi email e ci si riprometteva di ritrovarsi nuovamente in altri Festival europei.
Tra l'altro, noi siamo stati particolarmente felici di essere stati a Calpe, perché vi abbiamo inaspettatamente incontrato anche Vincenzo Fesi, che stimiamo molto sia come Ballerino, sia come Organizzatore dello Swing Crash di Como.
Con lui abbiamo passato momenti molto piacevoli, trovandoci in perfetta sintonia su molti punti riguardanti la Musica, l'abbigliamento, l'ambiente circostante e così via.
Inoltre, crediamo che Vincenzo -grazie alla sua notevole esperienza internazionale- rappresenti per Susi e Stefanie un valido punto di riferimento, al quale le due giovani Organizzatrici possono rivolgersi, per ricevere preziosi consigli.
Da parte nostra, a caldo, ci sentiamo di dare loro due suggerimenti in particolare: 1) Non limitare la propria area d'azione a Calpe, ma creare gradualmente, lungo la Costa tra Alicante e Valencia, uno "zoccolo duro", che garantisca loro un numero relativamente sicuro di partecipanti per una prossima eventuale Edizione del Festival.
2) Aumentare i contatti internazionali, per potenziare quel passaparola positivo, che spinge i Ballerini di vari Paesi a investire tempo e denaro per partecipare a un Festival.
Concludiamo, salutando e ringraziando con affetto Susi e Stefanie, i loro genitori -la cui trepidazione, essendo noi più o meno loro coetanei, abbiamo condiviso- il grande Vincenzo, Enrico Conti, i Campioni tedeschi Dieter e Uta e le altre simpatiche coppie, con cui abbiamo trascorso due giorni particolari, ma comunque molto interessanti sotto [...]

Leggi tutto l'articolo