Italia Viva, i comitati civici e la democrazia liberale

Renzi ha cacciato Salvini e questo successo fa parte innegabilmente del suo curriculum. Ma il prezzo di questa abile mossa del cavallo è salato perché ha dato centralità alla demagogia pentastellata-postcomunista e ai tratti illiberali della concezione della democrazia ispirata da Casaleggio. Senza un’iniziativa politica adeguata difficilmente ci libereremo di questa condizione.
La scommessa di un leader in uno spazio nuovo
Ora Renzi abbandona il PD per dar vita ad un nuovo partito. L’evento non suscita grandi emozioni perché non si tratta né delle classiche scissioni che si sono verificate più volte nella sinistra, né della costituente di una forza politica che mette insieme ben individuate storie e culture diverse.
È la scommessa di un leader solitario che intravede lo spazio di un’offerta politica capace di accattivare una parte significativa di opinione pubblica insoddisfatta dai due blocchi che si vanno consolidando, quello sovranista (Salvini-Meloni) e quello che si sta cost...

Leggi tutto l'articolo