Italiaonline: accordo per integrazione con SEAT Pagine Gialle

Accordo di integrazione tra Italiaonline e Seat Pagine Gialle.
L'operazione di integrazione avverrà in due tappe.
La prima prevede il conferimento del 53,9% di Seat in mano ai fondi gestiti da Avenue e GoldenTree in cambio di azioni di nuova emissione di Italiaonline; la seconda l'opa obbligatoria sul flottante di Seat al prezzo di 0,0039 euro per azione (il prezzo di riferimento di ieri è 0,0047 euro).
Il conferimento del pacchetto in mano ai fondi in Iol avverra' nel mese di agosto.
A valle dell'operazione è prevista la fusione per incorporazione di Italiaonline in Seat.
La nuova societa' che nascera' rimarra' quotata in Borsa.
Di seguito il comunicato stampa di Italiaonline: In data 21 maggio 2015, Italiaonline, Libero, Avenue e GoldenTree hanno sottoscritto un accordo di investimento, che porterà, attraverso l’integrazione di Italiaonline e SEAT, alla nascita dell’operatore leader nel mercato italiano della pubblicità digitale.
Italiaonline è la prima società italiana del settore Internet e il servizio email numero 1 in Italia.
Da febbraio 2013, la società riunisce tutti i marchi e le attività di Matrix S.p.A.
e Libero S.r.l.
Oltre ai portali Libero.it e Virgilio.it, Italiaonline oggi comprende un portafoglio di riviste web come Di Lei, TotalTech, QuiFinanza, SportStadio, MotorLife, SiViaggia, CiboDiStrada, FoodInItaly e la piattaforma video ViTV.
A marzo 2015, Italiaonline ha acquistato da DADA Moqu Adv S.r.l., società del settore dei media digitali con sede a Firenze e Dublino, specializzata in Performance Advertising.
SEAT è società leader in Italia per i servizi internet in favore delle piccole e medie imprese (siti web, elenco abbonati, pubblicità locale).
SEAT pubblica elenchi telefonici, sia in forma cartacea sia in formato digitale, di cui offre anche assistenza, e propone servizi di consulenza pubblicitaria e studi di mercato, nonché servizi di call center.
La società pubblica, inoltre, gli elenchi telefonici Pagine Gialle e Pagine Bianche in ogni provincia d’Italia e gli elenchi telefonici commerciali, sia in forma cartacea sia in formato digitale.
La società risultante dall’integrazione sarà il leader italiano nella pubblicità digitale per grandi account e nei servizi di comunicazione per le piccole e medie imprese (siti web, elenco abbonati, pubblicità locale).
In Italia sono attive oltre 3 milioni di piccole e medie imprese, che costituiscono [...]

Leggi tutto l'articolo