Iva Zanicchi si confessa: «Mio padre preferiva un maschio, non mi ha voluta vedere per tre giorni»

«Mio padre voleva un maschio, quando sono nata non mi ha voluta vedere per tre giorni. Mia mamma ha detto al mio bisnonno: Che disgrazia, è nata femmina e per di più è bruttina. Il mio bisnonno mi ha guardata e ha commentato: è nata di sabato e di luna buona, avrà fortuna. E la mamma ha smesso di piangere».
Iva Zanicchi si racconta a Barbara D’Urso nello studio di Domenica Live e spazia tra famiglia, esordi, carriera, fino ad arrivare “Tu sì que vales”.
«Mi sentivo brutta», ha ricordato la cantante parlando di quando era ragazza e individuando le cause dei suoi complessi nel naso - «antipatico», dice - che poi ha rifatto.
Da 34 anni Iva Zanicchi è legata al produttore Fausto Pinna, che però non ha mai sposato perché, da cattolica, ritiene che il matrimonio sia solo uno ed è già stata sposata una volta. «Se lo chiami fidanzato lui si incavola - afferma - Vuole che io dica che è mio marito. Una volta l’ho presentato come mio compagno e lui ha detto che i compagni sono i comunisti».
Iva Z...

Leggi tutto l'articolo