Izzy's Biography

Izzy Stradlin è nato l'8 Aprile del 1962 a Lafayette, nello stato dell'Indiana (U.S.A.) come Jeffrey Isbell.
La mentalità chiusa del midwest non faceva certo per il giovane Jeff, che cercò subito un rifugio, o quanto meno una scappatoia, nella musica.
I suoi nonni si ritrovavano a suoanre di sera in casa pezzi di swing e jazz per divertimento, e fu così che Jeff mosse i primi passi verso il rock'n'roll, incitato dalla nonna a prendere le bacchette e sbattere le pelli di una rozzissima batteria.
A scuola, a Lafayette, ci andava, anche se non troppo volentieri.
Spesso con gli amici scappavano a fumare marijuana e bere alcolici sui binari della vicina ferrovia, come descritto poi nel suo pezzo "Train Tracks" dal primo disco solista Izzy&the JU JU Hounds.
Fra questi amici, uno in particolare colpì l'attenzione di Jeff, ormai già soprannominato "Izzy" (dal cognome Isbell): William Bailey era il più scalmanato della scuola, anche se dire che la frequentasse era un po' azzardato; più che altro urlava, offendeva gli insegnanti e sbatteva per terra tutto quello che gli capitava.
Divennero presto amici, come se i poli opposti si attraessero, da una parte il pacato ma con le idee ben chiare Izzy e dall'altra il pazzo e disorientato William.
Izzy decise che certamente avere un tipo così come cantante sarebbe stato un punto di forza, anche solo per la rabbia ed energia dell'amico, anche se in realtà averlo a provare nel suo garage non era il massimo: Bill scappava dopo poco se aveva la luna storta, anche per il fatto che era molto timido.
"Non facemmo mai niente di serio con queste bands a Lafayette" disse Izzy anni dopo "ci bastava suonare per i cazzi nostri in casa, e comunque non c'erano posti per suonare fuori laggiù".
L'odio per la sua città natale cresce col passare degli anni, la soprannominerà "buco di culo", odiandone la ristrettezza e provincialità.
Siamo nel 1979, finalmente Izzy prende il diploma e non ci pensa due volte a far su le sue poche cose (compresa la sua scassatissima batteria) e a battersela verso posti dove può avere più possibilità: decide che Los Angeles fa al caso suo, è là dove nasce tutto e dove tutto è possibile.
I Rolling Stones sono i suoi "protettori" e riesce presto a trovare una punk band ad Orange County con cui iniziare la sua avventura losangelina: i Naughty Women.
La sua carriera in questa band dura molto poco, al primo concerto vengono riempiti di botte da nazi che odiano i fricchettoni come loro, con Izzy dietro la batteria a difendersi con l'asta di un piatto.
Passa ad [...]

Leggi tutto l'articolo