J. L. Borges: L'accostamento ad Almotasim (riflessioni su)

“El acercamiento a Almotásim” (L’accostamento ad Almotasim) da “Il Giardino dei sentieri che si  biforcano”, 1941: L’esperienza mistica secondo Borges.
 
Introduzione
Il racconto, scritto nel 1935, venne pubblicato per la prima volta nel 1936, nella sezione finale del libro di saggi “Storia dell’Eternità” intitolata “Due note”, insieme con il breve saggio “Arte di ingiuriare”.
Successivamente, nel 1941, fu inserito nella raccolta di racconti fantastici “Il giardino dei sentieri che si biforcano”, poi aggregata, nel 1944, alla più ampia raccolta intitolata “Finzioni”.
Borges nel 1935, all’età di 36 anni, era relativamente noto in patria come poeta, avendo già pubblicato tre raccolte di poesie (“Fervore di Buenos Aires”, 1923; “Luna di fronte”, 1925 e “Quaderno San Martino”, 1929) e, anche, come saggista.
Aveva, infatti, pubblicato tre libri di saggi, che poi ripudierà: “Inquisizioni”, 1925; “La misura della mia speranza”, 1926 e “L’idioma degli argentini”, 1928; una quantità con...

Leggi tutto l'articolo