JUVE A PARMA CON LA TESTA ALTROVE, ONORE AL PARMA

© foto di Federico Gaetano La Juventus anche a Parma vuole fare bene nonostante le assenze, Allegri sceglie Coman e Llorente con Pereyra, Marchisio, Sturaro e Vidal.
In difesa Ogbonna,e Chiellini con Padoin e Lichtsteiner, Parma con unica punta Belfodil.
Ritmo non velocissimo in avvio con prevalenza territoriale della Juventus in maglia blu.
La formazione di Allegri non precisa in avvio che perde un pallone semplice consentendo un contropiede che il Parma per poco non riesce a sfruttare.
Meglio i Ducali in avvio, molto aggressivi che pressano e vogliono dimostrare di essere una squadra viva.
Partita fisica e combattuta, prima occasione per Pereyra che impegna a terra Mirante.
Occasione dalla parte opposta anche per il Parma, Belfodil va via a Chiellini e tira fuori di poco.  La gara non decolla, la Juventus fa la gara ma non trova sbocchi.
Grande occasione al minuto trentuno per Vidal che si inserisce bene, bravo Mirante a salvare, poco dopo Llorente viene chiuso dalla difesa Crociata.
Ci prova ancora Vidal, palla a lato deviata, il cileno e' il più pericoloso dei bianconeri.  A due dalla fine del primo tempo, bella occasione per Coman che si libera bene, para bene Mirante.  Il primo tempo si chiude sullo zero a zero non una gara memorabile, Juventus che ha creato qualcosa, non moltissimo.  Il secondo tempo inizia senza cambi.
Il Parma spinge, la gara e' dura con ammonizioni per Chiellini e Mendes.
Occasioni al minuto cinquantaquattro per Llorente e Marchisio, palla a lato in entrambe le situazioni.  Il Parma dal lato opposto ci prova con Jorquera.
Intorno al tredicesimo doppia occasione per Coman ma nulla da fare per lui.  Il Parma passa in vantaggio al quindicesimo della ripresa con Jose Mauri bravo a inserirsi dopo una bella azione di Belfodil.
Entra Morata ed esce Pereyra e poco dopo Pepe per Sturaro.  Poche comunque le occasioni torinesi con le accelerazioni della squadra di Allegri solo nel finale, in cui il Parma perde tempo.
 Allegri inserisce anche Vitale al posto di un evanescente Coman.
I cambi non portano gli effetti sperati e la Juventus non crea praticamente nulla.
La Juventus con la testa altrove perde la seconda partita in campionato, prova veramente incolore, il Parma sfrutta l'unica occasione avuta, onore al Parma.
 

Leggi tutto l'articolo