Jake si sveglia dopo 48 giorni in coma. La sua prima richiesta è esilarante

Jake Booth era in coma da 48 giorni per un forte attacco di bronchite che si è trasformata in una terribile polmonite.
Al suo risveglio ha fatto ridere tutti per la sua richiesta.
Le prime parole sono state: "Voglio un taco bell, ho fame".
E tutto sommato non gli si può dare torto.
Dopo oltre un mese e mezzo di assenza dal mondo non poteva non essere affamato.
Di certo però i loro parenti non si aspettavano questo da lui.
Ma lo hanno accontentato riempiendolo di burrito e taco, classico cibo messicano.   Veterano dell'esercito e sceriffo del Minnesota, la sua vicenda è divenuta famosa grazie al blog Wake the Jake e alla pagina Facebook "Wake Up Jake" dove ci sono tutte le sue foto e i suoi progressi dal giorno del risveglio ad oggi.
Lo riporta Metro.uk.

Leggi tutto l'articolo