Jennifer Lawrence, denuncia gli abusi a inizio carriera: "Mi dicevano spogliati, poi..."

La confessione. La facevano spogliare e mettere in fila accanto ad altre donne per poi offenderla dicendole che era troppo grassa. Le chiedevano di perdere molti chili in pochi giorni costringendola a subire tutto in silenzio per non veder naufragare il suo sogno di diventare un'attrice. Sull'onda del caso Weinstein, anche Jennifer Lawrence, come tante altre donne prima di lei, ha raccontato lunedì dal palco dell'evento di Elle Women in Hollywood le esperienze "degradanti e umilianti" a cui è stata sottoposta all'inizio della sua carriera nel mondo del cinema.
"Quando ero molto più giovane e ho iniziato a recitare, i produttori di un film mi hanno chiesto di perdere 15 libbre (circa 7 chili, ndr) in due settimane", ha detto Lawrence, aggiungendo che un attore era già stato mandato via per non essere riuscito a perdere peso abbastanza velocemente.
"Durante questo periodo - ha raccontato la star della saga 'Hunger Games' - una produttrice mi ha fatto mettere in fila nuda accanto ad altre...

Leggi tutto l'articolo