Jerry! Il barbone gigante del Duo Picard.

Settembre 2007 - JERRY CI HA LASCIATO!  Jerry ora è sul Ponte dell'Arcobaleno! Questo è un omaggio-tributo non ad un semplice cane, ma ad un cane artista nel vero senso della parola: "JERRY". Scomparso lo scorso settembre causa una brutta malattia infettiva denominata Leshmaniosi, causata da punture di certi tipi di insetti.
Faceva parte del gruppo di cani-artisti del duo "Picard", formato da Mattea e Nando, artisti ad alto livello dell'arte circense, che hanno allietato, per l'anno 2007 e già nel 2004, i visitatori giunti al Parco di divertimento "Fiabilandia" di Rimini.
http://www.fiabilandia.net/  Descrivere i loro spettacoli è praticamente impossibile: bisogna vederli! Il divertimento è assicurato e la gioia dei bambini è grande.
Il rispetto verso l'animale attore è di alto grado come pure la cura e il trattamento, manca loro soltanto il camerino con specchi con lampadine attorno! Comunque si percepisce che tutti i simpatici "attori a quattro zampe" si sentono felici e fieri di essere protagonisti nello spettacolo! Per l'inverno 2007-08 sono stati ingaggiati dal pregiato Circo "EMBELL RIVA" http://www.embellriva.com/che svolge le sue tournèe in Sardegna, col periodo Natalizio a Cagliari.
Noi, grandi ammiratori e amici, speriamo di poterli rivedere e ammirare l'estate prossima di nuovo a Fiabilandia! (Per altre foto, visita il mio album fotografico su Fiabilandia 2007 qui a destra nel menu).
Ciao Mattea, Nando e famiglia! Siete forti!!!!! Un bacione a Fatima! "IL  PONTE  DELL'ARCOBALENO”   Settembre  2007 - Poesia fantastica dedicata a Fatima, Mattea e Nando per Jerry e, aggiornata al 2008, per il barboncino Benny di Faby di Roma C'e' un posto in Paradiso, chiamato "Ponte dell'Arcobaleno".
Quando muore una bestiola che è stata particolarmente cara a qualcuno, come in questo caso  il nostro caro Jerry, va al ponte dell'arcobaleno.
Ci sono prati e colline per tutti i nostri amici tanto speciali così che possano correre e giocare insieme.
C'è tanto cibo, acqua e sole, ed essi sono al caldo e stanno bene.
Quelli che erano vecchi e malati sono ora guariti, forti e vigorosi.
Quelli che erano feriti sono di nuovo integri e forti, come noi li ricordiamo nel sogno dei giorni e dei bei tempi passati e sulla scena.
Sono felici e contenti, tranne che per una piccola cosa: ognuno di loro sente la mancanza di qualcuno molto amato, qualcuno che hanno dovuto lasciare indietro...
Corrono e giocano insieme e Jerry fa i suoi show.
Poi un bel giorno uno di essi improvvisamente si ferma e guarda lontano, verso [...]

Leggi tutto l'articolo