John Dickson Carr : Ospiti di passaggio (A Guest in the House oppure The Incautious Burglar, 1940) trad. Hilia Brinis, in Ellery Queen presenta "Estate Gialla 1965" pag. 67-80

John Dickson Carr dopo la guerra, attraversò un periodo di stanca. 
Aveva dato il massimo, lavorando con la BBC durante la guerra, creando soggetti, i più svariati , per radiodrammi, e questo superlavoro probabilmente esaurì le sue energie mentali, o almeno le ridusse, se è vero che dopo la guerra elaborò spesso in romanzi delle idee avute precedentemente. Tuttavia anche durante la guerra dovette andare al risparmio, se è vero che un racconto servì come base per un romanzo. E' il caso di A Guest in the House ( apparso su The Strand, nell'Ottobre del 1940), e poi ripubblicato come The Incautious Burglar" (in The Men Who Explained Miracles, 1963) da cui Carr trasse l'idea base per The Gilded Man del 1942.
Marcus Hunt è un collezionista di grandi dipinti. Nella sua villa possiede, due Rembrandt e un Van Dyck, ma per una decisione che conosce solo lui, e che risulta inspiegabile anche alla figlia, invece di farli rimanere laddove erano posizionati, cioè al piano alto, li ha addirittura t...

Leggi tutto l'articolo