Johnny Depp: «Abbandonato dai pirati, ma ora voglio rinascere»

C’è riuscito Robert Downey Jr. e (forse) ce la farà anche Johnny Depp: rinascere dalle proprie ceneri a Hollywood sembra lo sport più praticato. Tagliato fuori dal reboot de I pirati dei Caraibi, accusato di maltrattamenti dall’ex-moglie Amber Heard e criticato dai fan per il ruolo nel franchise di Harry Potter (Animali fantastici: i crimini di Grindelwald, in home video da marzo): dopo aver toccato il fondo, può solo risalire. Lo ha raccontato al Festival di Zurigo presentando Richard says goodbye, un film su malato terminale che passa in rassegna la propria vita per chiuderla in bellezza. Di sicuro il tema delle seconde occasioni sembra ricorrente negli ultimi lavori, compreso City of lies, al cinema in questi giorni.
Di cosa tratta il film?
«È la storia vera di Russell Poole, un ex detective della polizia di Los Angeles determinato a tutto per inseguire la verità sugli omicidi irrisolti di due star del rap. Persino dopo vent’anni si ritrova ossessionato da questa vicenda che gli è...

Leggi tutto l'articolo