Juve femminile, ex calciatrice accusa: «Ronaldo e lo stupro, ci dicevano di non parlarne»

«Non potevamo parlarne, ci hanno detto di non fare mai riferimento a quella storia»: con queste parole Petronella Ekroth, svedese, ex giocatrice della Juventus femminile e ora tornata in patria nel Djurgardens, ha raccontato il clima nel club bianconero riguardo il caso delle accuse di stupro nei confronti di Cristiano Ronaldo.
L’ex Pallone d’oro qualche mese fa stava facendo i conti con le accuse di Kathryn Mayorga, un caso che non si è ancora chiuso del tutto: e la Ekroth, in un’intervista a Expressen, ha raccontato come la società si sia raccomandata con le giocatrici di tacere. «Dovevamo mantenere un profilo basso e lavorare - ha detto - mi sentivo imprigionata, come se le mie opinioni non esistessero».
Petronella da un lato tende la mano («Capisco perché la Juventus lo faccia»), dall’altro però lancia siluri: «Ho vissuto momenti speciali, ma le mie idee sul rispetto delle persone sono diverse - ha aggiunto - Penso che le straniere non siano trattate allo stesso modo delle ital...

Leggi tutto l'articolo