Juventus: ciao Amauri, a gennaio è assalto ad Adebayor

FONTE VIRGILIO SPORT Gennaio si preannuncia ricco di novità per la Juventus, in particolare per quanto riguarda il reparto arretrato: dall'Inghilterra rimbalza infatti la notizia che Emmanuel Adebayor sarebbe ormai sul punto di lasciare il Manchester City a inizio 2011 con destinazione Torino.
L'alternativa potrebbe essere rappresentata dall'attaccante del Catania Maxi Lopez, da tempo puntato da Marotta.
Oltremanica considerano infatti ormai agli sgoccioli il rapporto tra il togolese e Roberto Mancini: il primo vorrebbe giocare più partite da titolare e non ha mai legato con il tecnico mentre il secondo non sopporta alcuni atteggiamenti dell'attaccante, che ha pure litigato con il compagno di squadra Vincent Kompany.
Così il Mancio avrebbe dato il "via libera" alla cessione dell'ex-Arsenal, che dal canto suo avrebbe già espresso la sua preferenza per un trasferimento in Spagna o in Italia, dove da tempo la Juventus lo segue con attenzione.
Oltretutto, pur di liberarsene, dopo averlo acquisto nell'estate 2009 per 25 milioni di sterline, i Citizens lo venderebbero ora "scontato" di metà prezzo, circa 13 milioni di sterline (intorno ai 15 milioni di euro).
La Juventus ricaverebbe parte della cifra per l'acquisto di Adebayor dalla cessione di Amauri, finito nel mirino dell'Aston Villa.
Il club di Birmingham vuole vendere John Carew a gennaio per non perderlo a parametro zero a giugno (sul norvegese c'è peraltro la Fiorentina) e lo sostituirebbe con l'italo-brasiliano, tanto che i Villans avrebbero già preparato un'offerta da 9 milioni di euro.
Detto che per la prossima stagione Beppe Marotta ha già fatto capire di voler riscattare Fabio Quagliarella, un altro volto nuovo a Vinovo potrebbe essere Neymar.
Il giovane talento del Santos ha espresso la sua preferenza per la Juventus qualora dovesse lasciare il Brasile: "La Juventus ha un grande fascino a livello internazionale: indosserei volentieri la maglia bianconera.
L'Inter? Mi ha cercato ma preferisco la Juve".
Frasi  che contribuiscono non poco ad abbassare l'esborso per il suo acquisto, con la clausola di rescissione fissata a 35 milioni di euro.

Leggi tutto l'articolo