Juventus Marotta dice Pogba resta occhi su Cavani Lukaku e Gomes

L'ad Beppe Marotta è già al lavoro per costruire la Juve che verrà.
Obiettivi? Sesto scudetto e Champions League.
Si parte dalla conferma sicura di Allegri e da quella probabile di Pogba: «Max proseguirà con noi, è scontato - sentenzia l'ad bianconero -.
Quanto a Paul, credo che il suo futuro sarà ancora bianconero: noi vogliamo tenercelo stretto e lui si sente nel suo habitat naturale».
In attacco le uniche certezze sono la permanenza di Dybala e l'arrivo di Berardi dal Sassuolo per 25 milioni.
Il resto ruota intorno al destino di Morata, sul quale pende il diritto di recompra del Real per 30 milioni.
«Vedremo quale sarà la disponibilità a trattare degli spagnoli, così come quella del Chelsea per Cuadrado».
In caso (probabile) di rientro di Morata alla casa madre, la Juve stringerà per Cavani (Psg) o Lukaku (Everton).
«Ho sempre esaltato le qualità del Matador, un giocatore che non farebbe soltanto al caso nostro».
Altrimenti sarà caccia a un grande trequartista: Isco (Real), Oscar (Chelsea), Mkhitaryan (Borussia Dortmund) o Pastore (Psg).
Per il centrocampo corre veloce la trattativa per Andrè Gomes (Valencia): «Un giocatore importante ma proprietà di un altro club», taglia corto Marotta, che entro fine settimana riscatterà Lemina versando 9,5 milioni all'Olympique Marsiglia.
In difesa piacciono soprattutto Marquinhos (Psg) e Benatia (Bayern Monaco), per le corsie si seguono Wilmer (Udinese) e Vrsaljko (Sassuolo) e si sogna Danilo del Real Madrid.
In bilico il futuro di Evra, indeciso se rinnovare o meno.
Caceres invece è già un ex: «Se andrà al Napoli? Essendo in scadenza, Martin è libero di accasarsi dove vuole».

Leggi tutto l'articolo