Ké - "I Am []" (RCA, 1996).

Estate del 1995 senza un filo d'aria, ed è con una riserva di particelle d'ossigeno che Kevin Grivois, attore e modello statunitense, sussurra nelle radio di mezzo mondo la sua "Strange World", singolone maranza che come il suo album è fortemente tormentato da una voce falsetto che detta le regole di una musica particolarmente folkish e catchy. A bissarne il successo, la traccia numero 2 "Someday" che come il resto del disco, canta di vita e di difficoltà d'essere sé stessi in un mondo dominato da bugie e false speranze. Eh beh, si. L'abbandono, lo smarrimento e la ricerca di identità personale sono all'ordine del giorno ("Endless Blue (Why)", la mia preferita!) cosi come le continue domande che sono al centro del propri passi. Ké one-hit-wonder ricorda tempi e artisti del passato che non vediamo più sul piccolo schermo: Brian Ferry e Morresey ad esempio, con quella nota di dolenza e glamour che fa tanto "artista maledetto"!
https://www.youtube.com/watch?v=BwV5jJElTVc

Leggi tutto l'articolo