Kenya: Nuovi Colloqui di Distensione

Raila Odinga, Premier del Kenya, ha invitato i suoi supporter alla calma e di evitare lo scoppio di altre violenze, il presidente Kibaki ha invece dichiarato che si impegnerà nella nomina del nuovo governo entro sabato.
Dai colloqui con l’ambasciatore americano Michael Renneberger, Odinga ha annunciato che le distanze con Kibaki sui nuovi ministri sono minime e si ritiene molto ottimista nella risoluzione del problema in un futuro non molto distante.
Le proteste nel paese si sono comunque calmate, soprattutto negli slum di Kibera, Kisumu e Busia dove è stata distrutta la ferrovia che da Nairobi portava alla regione occidentale del paese.
In settimana si sono moltiplicati i colloqui face to face tra i due leader, il flusso di incontri  non si è mai interrotto, Odinga propone di sciogliere l’attuale governo, formato dai ministri di cui si erano già messi d’accordo, e ricominciare da capo, formando inoltre una commissione  di 4 parlamentari (due del PNU, due dell’ODM) che scelgano nella maniera adeguata i rappresentanti della pubblica amministrazione.
Kibaki vuole assolutamente risolvere la questione entro domani.
L’impresa è ardua, l’importante è la continuazione del dialogo tra il Premier ed il Presidente evitando tensioni o blocchi che potrebbero far riscoppiare la crisi nel paese.
Fonti: http://www.nationmedia.com/dailynation/nmgcontententry.asp?category_id=1&newsid=120956  

Leggi tutto l'articolo