Kickboxing, a Genova "Bellator": incassi per vittime crollo ponte

Roma, (askanews) - E' stato un trionfo di sport e solidarietà il debutto a Genova di Bellator, il circuito di sport da combattimento più spettacolare al mondo.
All RDS Stadium migliaia di genovesi hanno gremito in ogni ordine di posto il palazzetto ligure per seguire 16 incontri mozzafiato tra ring e gabbia con le più grandi stelle mondiali di kickboxing e MMA, oltre 160 i paesi collegati da tutto il pianeta per lo show che ha devoluto l'incasso della serata ai familiari delle vittime di Ponte Morandi.
Nel match clou della gabbia di Bellator MMA 211 il legionario Alessio Sakara è stato sconfitto per ko alla prima ripresa dal britannico Kent Kauppinen: il fighter londinese ha messo al tappeto il 'legionario' con un colpo d'incontro nei primi 30 secondi del match.In Bellator Kickboxing 12 non ce l'ha fatta neanche il beniamino di casa Shan Cangelosi, l'atleta genovese ha ceduto il passo al canadese Gabriel Varga, che con un ko tecnico alla prima ripresa ha conservato il titolo mondiale di Belllator Kickboxing dei 65,7 kg.
Dopo i doppi successi registrati nelle città di Firenze e Torino e lo strepitoso seguito di Roma della scorsa estate al Centrale del Foro Italico, anche quella di Bellator Genova si è consacrata come una delle tappe più spettacolari e partecipate delle ultime edizioni.

Leggi tutto l'articolo