Kiev: Mosca ci blocca l'accesso ai porti

(ANSA) – MOSCA, 29 NOV – La Russia avrebbe bloccato l’accesso a due porti ucraini del Mare d’Azov, Berdyansk e Mariupol, e alle navi viene impedito di partire e di entrare.
Lo ha detto il ministro delle infrastrutture dell’Ucraina, Volodymyr Omelyan, su Facebook.
Complessivamente sarebbero state fermate 35 navi.
“L’obiettivo è semplice: bloccando l’accesso ai porti ucraini nel Mare d’Azov la Russia spera di cacciarci dal nostro territorio”, ha detto Omelyan.
Il Cremlino ha tuttavia smentito: “Non sono al corrente di alcuna limitazione all’accesso dei porti ucraini nel mar d’Azov.
Al contrario, sappiamo che lo stretto di Kerch opera in regime normale.
Ma a volte, per motivi meteorologici, il porto di Kerch, che svolge funzione amministrativa, prende decisioni per regolare la navigazione”.
Lo ha detto il portavoce del Cremlino Dmitri Peskov.