King's College di Londra: il vino rosso avrebbe effetti positivi sull'intestino

Una recente ricerca inglese ha testato gli effetti dei polifenoli del vino rosso in quantità moderate sulla diversità dei batteri intestinali.
Il vino rosso, secondo lo studio inglese, incrementa la varietà dei batteri intestinali.
Il King’s College di Londra ha evidenziato l’associazione tra i polifenoli del Vino rosso e il microbioma intestinale, in quanto queste sostanze chimiche che derivano dalla buccia delle uve sarebbero in grado di fungere da “combustibile” per batteri e funghi. Le uve Merlot, Pinot nero, Shiraz e Cabernet Sauvignon sarebbero risultate circa sette volte più ricche di sostanze polifenoliche rilasciate nella bevanda durante la fase di produzione rispetto a quelle bianche.
L'azione dei polifenoli sui microbi dell'intestino
I batteri e i funghi presenti nell'organismo umano hanno molteplici funzioni positive. Una delle principali azioni è la degradazione degli alimenti che aiuta la digestione e p...

Leggi tutto l'articolo