Knicks e Toronto ok con il 'Gallo' e Mago

NBA L'ex Milano firma 21 punti nel successo di New York su Charlotte (98-94), mentre doppia-doppia per Bargnani (13 + 11) nella vittoria dei Raptors su New Orleans per 98-92.
Super Anthony non basta a Denver, ko anche i Cavs NEW YORK - E' stata una domenica con i fiocchi (non tanto per la neve...) per i cestisti italiani impegnati nel campionato Nba.
Centrano il successo infatti sia i New York Knicks che i Toronto Raptors, con grandi protagonisti proprio Danilo Gallinari e Andrea Bargnani.
GALLINARI 21 PUNTI - C'è la firma dell'ex Olimpia Milano sulla vittoria casalinga per 98-94 che il team della Grande Mela ottiene contro i Charlotte Bobcats.
L'ala ha realizzato 21 punti in 35'52" da titolare, con 6/14 al tiro (2/7 da 3 punti), 1 assist, 2 recuperi e 2 stoppate.
La formazione di coach Mike D'Antoni, trascinata dai 26 punti di Wilson Chandler, ha centrato il quinto successo consecutivo sul proprio parquet ed è arrivata alla doppia cifra nella casella delle vittorie, con un record ora di 10-17.
Il contributo di Gallinari va al di là delle cifre.
L'azzurro ha realizzato 9 punti nell'ultimo quarto, poi nei secondi finali ha rischiato di complicarsi la vita con 2 errori ai liberi ma si è ampiamente riscattato piazzando una stoppata decisiva su Acie Law.
"Sapevo che avrebbe appoggiato la palla con un layup.
Lo aspettavo per saltare al momento giusto e così è venuta fuori un'azione positiva", ha commentato il 'Gallo'.
I Knicks sembrano aver superato le difficoltà di inizio stagione.
"Quando arrivano questi risultati, si sta bene.
E' gratificante", ha aggiunto l'ala, confermando che la frustrazione per la valanga di sconfitte subite a novembre è un lontano ricordo.
"Stiamo giocando decisamente meglio, difendiamo bene per 48 minuti", ha spiegato.
BARGNANI DOPPIA-DOPPIA - C'è anche l'importante contributo di Andrea Bargnani nella vittoria dei Toronto Raptors sui New Orleans Hornets per 98-92.
Il Mago, partito in quintetto, resta sul parquet per 36'30" e mette a referto una doppia-doppia con 13 punti (6/14 dal campo con 1/6 da tre) e 11 rimbalzi, a cui aggiunge anche un assist, una palla rubata, due perse e una stoppata.
Trova spazio anche Marco Belinelli, ma nei 7'30" che gli concede coach Jay Triano realizza appena due punti (1/3 al tiro, 0/1 dalla lunga distanza), oltre a un rimbalzo e a un assist.
Il migliore della compagine canadese è il solito Bosh (25 punti e 11 rimbalzi), agli Hornets non bastano i 21 punti e 12 rimbalzi di West.
STOP PER DENVER E CLEVELAND - Carmelo Anthony si conferma il miglior marcatore del [...]

Leggi tutto l'articolo